La caduta dei giganti

Ken Follett

Genere: romanzo storico

Editore: Mondadori

Prezzo: 17 euro

Primo libro della trilogia “The Century“. Trilogia che ripercorre tre grandi periodi del XX° secolo: 1° guerra mondiale; 2° guerra mondiale; guerra fredda.

In questo libro, ci troviamo, quindi, catapultati nel primo grande evento della trilogia: la 1° guerra mondiale. E i protagonisti sono gli appartenenti di 5 famiglie: americana (Dewar), tedesca (Von Ulrich), russa (Peskov), gallese (Williams) ed inglese (Fiztherbert).

I dettagli e l’ottima scrittura di Follett ci permettono di rivivere in diversi paesi, di quel periodo. Dopo aver letto questo libro, so quanto fosse disperata e povera la Russia, come si è arrivati alla Rivoluzione d’Ottobre e all’ascesa di Lenin, ma so anche quanto apparisse, in quel periodo, allentante l’America per la maggior parte dei poveri russi .

Parlando dei personaggi, c’è da dire che lo scrittore fonde spesso personaggi di fantasia, che sono i protagonisti, con personaggi storici, come Winston Churchill e Lenin. Alla fine del volume, lo stesso Follett afferma che molte frasi che fa dire a questi personaggi storici, sono frasi realmente loro o che comunque avrebbero potuto dire.

Follett ci spiega e racconta molto bene anche la situazione in Europa prima della Grande Guerra. Un contesto in cui tante nazioni hanno rapporti molto tesi tra di loro, come corde di violino, e quasi tutte mirano ad espandere il loro territorio o a riprendersi terre che avevano perso in precedenza.

La guerra inizia ed alcuni dei protagonisti si trovano a dovervi partecipare.

Ognuno fa il suo nei rispettivi eserciti e ha modo di crescere. Perché crescere e cambia chi partecipa e sopravvive alla Grande Guerra.

Così ci troviamo a vedere tante cose.

Vediamo le trincee, soprattutto la vita noiosa, tragica e priva di senso delle trincee.

Vediamo la morte inutile di tanta gente, per colpa di ordini inconcepibili di ufficiali inesperti e avventati.

Vediamo soldati arrangiarsi in tutte le maniere per sopravvivere, nella speranza di tornare un giorno dalle persone a loro care.

Un affresco meraviglioso di Ken Follett.

Commento finale: per gli amanti della storia, un ottimo romanzo storico. In alcune parti, c’è anche una forte immedesimazione nei personaggi. Poi, vedere personaggi storici realmente esistiti, agire qui dentro, fa il suo effetto.

Voto: 8.5/10

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Libri e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a La caduta dei giganti

  1. Pingback: I Giorni dell’Eternità, di Ken Follett | GamberoSolitario

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...